NOVITA'

CAMPAGNA

MATERIALI

STORIA

SOSTIENICI

CONTATTI

 

Siena 26/06/2008:

Lunedì pomeriggio, alle 19h00, si è conclusa la nostra campagna.
Il CdA dell'Università di Siena ha prolungato di sei mesi la convenzione con Radiocecinauno S.r.l.

Grazie a voi, potremo quindi sfruttare questo tempo per dare il via ad un nuovo ciclo, e per chiudere definitivamente due anni davvero difficili della storia di FdF 99,40 Mhz, la prima radio universitaria italiana.

Le giornate trascorse hanno cementato un gruppo che in modo volontario porta avanti da anni una programmazione radiofonica davvero alternativa e che in futuro cercherà di essere maggiormente protagonista sul territorio cittadino rilanciando le attività culturali e di aggregazione.

Queste pagine rimarranno on line a documentare la campagna. I materiali del sito appartengono a tutti voi che vi siete mobilitati scrivendo e diffondendo la notizia.

Grazie a tutti,
I ragazzi di Facoltà di Frequenza


Siena 18/06/2008:

Facoltà di Frequenza FM 99,4 Mhz, la prima radio universitaria italiana, rischia la chiusura a partire dal primo luglio prossimo.

Pochi giorni fa, noi, gli studenti e i collaboratori della radio, abbiamo preso atto di come l'Università degli Studi di Siena abbia manifestato la volontà di non rinnovare la convenzione stipulata con Radiocecinauno S.r.l.

A livello pratico, ciò significa non solo l'interruzione delle trasmissioni on Air per la zona di Siena e dintorni, ma l'impossibilità di continuare a trasmettere tout court, dato che tutta l'attrezzatura tecnica che utilizziamo è di proprietà del titolare della frequenza.

Dopo 8 anni, 2.757 giorni, 66.168 ore di trasmissione, rischia così di scomparire "uno degli strumenti di comunicazione interna più efficaci e apprezzati dalla comunità universitaria senese" (dal testo della convenzione).

Chiediamo a tutti di far sentire la propria voce, diffondendo la notizia, inoltrando il nostro appello e aderendo alla campagna di sensibilizzazione e di supporto affinché non muoia un piccolo tassello della storia della radio italiana.

Grazie di cuore,
i ragazzi di FdF